banner
banner 2
banner 3
banner premio

GARGANO MIO

10.00 €
Prezzo scontato: 8.50 €
 - 15%

ISBN 9788868061326

La famiglia, l’infanzia in via Palude, la scuola, gli anni di formazione durante il fascismo, il seminario, la cotta per d’Annunzio, le prime poesie. E ancora il liceo a San Severo, l’Università a Napoli, la partenza per l’America. Vent’anni di vita segreta e sconosciuta in questa fitta conversazione con Antonio Motta. Un racconto fluente, assorto, che apre quel forziere prezioso che è la memoria di un poeta che parla col fanciullino che siamo stati e ci portiamo dietro e dovunque.

Joseph Tusiani, nato a San Marco in Lamis (Fg) nel 1924, emigrò negli Stati Uniti nel 1947. Ha insegnato Letteratura italiana al College of Mount Saint Vincent e al Lehman College della City University of New York . Poeta in quattro lingue (italiano, inglese, latino, dialetto garganico), vinse il Greenwood Prize della Poetry Society of England con il poemetto The Return nel 1956. Nel 2015 il governatore dello stato di New York gli ha conferito il titolo di “New York State Poet Laureate Emeritus”. Vive a Manhattan.
Finissimo traduttore, nel 1960 diede alle stampe la fortunata versione The Complete Poems of Michelangelo; moltissime le sue traduzioni, alcune per la prima volta in inglese, come Il mondo creato del Tasso e Il Mo­rgante del Pulci. Della sua vasta produzione ricordiamo inoltre le poesie inglesi Rind and All, The Fifth Season, Gente mia and Other Poems, Collected Poems, Ninety Poems, A Clarion Call; quelle italiane: Lo speco Celeste, Odi Sacre, Il ritorno; in latino: Carmina latina I e II, In nobis caelum; e l’opera omnia dialettale: Storie dal Gargano. Poesie e narrazioni in versi dialettali (1955-2005). Per la prosa saggistica: Sonettisti americani, Influenza cristiana nella poesia negro-americana; per la prosa narrativa: il romanzo Envoy from Heaven, la trilogia autobiografica La parola difficile, La parola nuova, La parola antica, i Racconti, il volume, anch’esso autobiografico, In una casa un’altra casa trovo, 2016.

Antonio Motta è nato a San Marco in Lamis (Fg) nel 1946, dove ha fondato il Centro Documentazione Leonardo Sciascia/ Archivio del Novecento e la Biblioteca degli scrittori. Dirige la rivista “Il Giannone” e la Collana "Ori del Gargano". Collabora a “Nuova Antologia” e ad “Appennino”.
Tra le sue opere, le prose: Con Bufalino nell’atelier di Guccione, Giorni felici con Leonardo Sciascia, Luce incantata. Viaggio sentimentale attraverso il Gargano, Bruno Caruso. Pittore di ragione, Legature. Alla ricerca dei libri di Leonardo Sciascia, Sciascia dal Gargano alla Noce con 30 fotografie di G. M. Bassac, Leonardo Sciascia: passeggiate e conversazioni, Il silenzio profanato, La casa di via Calvitto; le poesie: L’albero di gelso, 1974-1998; l’intervista Stefano Vilardo, A scuola con Leonardo Sciascia. Conversazione con Antonio Motta; i saggi: Mario Rigoni Stern, Invito alla lettura di Saverio Strati, Bibliografia degli scritti di Leonardo Sciascia, Passaggio in Capitanata. Scritti di viaggiatori italiani, 1683-1982.

In copertina:
Joseph Tusiani in uno scatto di Guy Michele Bassac, 2011


Da inserire:

  • Di: Tusiani (Joseph)
  • Anno di edizione: 2016
  • Collana: Ori del Gargano






In evidenza
Sconto libreria

Seguici su Facebook

GUARDA IL VIDEO:
IL SEGRETO DI ESTHER - Intervista a Patrizia Gesuita su Telenorba

In evidenza